Dati sullo spreco alimentare

Nel mondo Dal 1974 a oggi lo spreco alimentare nel mondo è aumentato del 50%. Ad esempio negli USA il 40% del cibo prodotto viene buttato, in Gran Bretagna si buttano 6,7 milioni di tonnellate di cibo non ancora scaduto. L’analisi realizzata dalla FAO mostra che gli scarti derivanti dal cibo sono circa un terzo della produzione totale dei rifiuti: 1,3 miliardi di tonnellate all’anno. Ogni anno un consumatore occidentale getta fino a 253 chili di cibo. In Italia Nel nostro paese si sprec...
Altro

L’alimentazione degli antichi greci

Gli alimenti base degli antichi greci erano i cereali, farro, orzo e il pane. Il pane veniva mangiato prevalentemente dai poveri, veniva impastato con farina d’orzo e aveva la forma di un disco piatto cosparso con spezie chiamate melitales. La gastronomia greca si distingueva per l'uso dei vegetali, era consuetudine nei greci cucinare bulbi vegetali , pesce e  dolci, ma si consumava anche un’ampia  varietà di frutta sia fresca che secca. Nel V secolo d.C.  il pesce divenne il piatto pr...
Altro

La Cucina nell’antica Roma

Attraverso lo studio dell'alimentazione delle varie civiltà si può comprendere anche la loro storia. La cucina romana inizialmente utilizzava alimenti di origine vegetale (farro, orzo e legumi). Nel III secolo a.C venne introdotto il pane e nel IV secolo a.C. la carne bovina, grazie agli allevamenti dei bovini, che si affiancavano a quelli di pecore, capre, polli e oche. Inizialmente i costumi chiedevano un rapporto con il cibo sobrio, ma nell'epoca imperiale il cibo diventa ostentazione d...
Altro

La dieta mediterranea ci aiuterà a diventare più gentili con il pianeta

Nel nostro pianeta c’è un forte contrasto tra chi è obeso e chi soffre la fame a causa della distribuzione non equa delle risorse. La percentuale di obesi negli Usa e nei paesi in via di sviluppo, secondo il professor David L.Katz esperto di nutrizione, è in continuo aumento. D’altra parte la percentuale di persone che soffrono la fame, certamente  diminuito rispetto a vent’anni fa, è ancora ingente e il problema rimane la distribuzione non equa delle risorse. Per ovviare a questo probl...
Altro

Il recupero di frutta e verdura nei mercati

    Ogni venerdì , tramite Whatsapp, una quarantina di persone reclutate si organizzano e si dividono per i mercati di Milano al fine di recuperare scarti brutti ma ancora buoni. Tutto è iniziato al mercato di via Termopili per poi espandersi anche in altre zone a nord di Loreto: viale Papiniano, Sant’Agostino e via Cambini. L’idea di “Fare recup” è nata da due studentesse due anni fa e ora è un’associazione che opera in tutta la città. Il loro obiettivo è “ridurre il più ...
Altro